Pagnotta casalinga

Rieccomi dopo un altro trasloco, stanca morta, ma soddisfatta. Soprattutto innamorata della mia cucina più che mai.

Tanto da decidere oggi di accantonare i miei aiutanti elettrodomestici, e ricominciare ad usare le mani.

Complice un regalo di mio marito, ho deciso di partire con il pane, oggi in due versioni.

La prima:

  • 1/2 kg di farina 00
  • 300 ml di acqua
  • 12 gr di lievito di birra fresco
  • 10 gr di zucchero

 

In un mezzo bicchiere di acqua sciogliere il lievito con lo zucchero. In un altro mezzo bicchiere di acqua sciogliere il sale.

In una ciotola mettere la farina precedentemente setacciata, ed aggiungere l’acqua con il lievito e lo zucchero ed iniziare a mescolare con un cucchiaio di legno. Aggiungere poi l’acqua con il sale, ed impastare energicamente.

Trasferire sulla spianatoia infarinata e lavorarlo per 15 minuti energicamente, riporre l’impasto in una ciotola infarinata e lasciar lievitare per 1 ora è 1/2.

Incidere la superficie con una croce e spennellare con olio evo. Cuocere in forno ventilato, preriscaldato a 190* per 30 minuti ed altri 5 minuti a 200*.

Seconda versione:

  • 1/2 kg di farina 0
  • 1 bicchiere di acqua calda
  • 10 gr di sale
  • Mezzo panetto di lievito di birra secco

Sciogliere il lievito in mezzo bicchiere di acqua e mischiarlo alla farina setacciata. Aggiungere l’altro mezzo bicchiere di acqua con il sale ed impastare.

Trasferire il tutto sulla spianatoia e  lavorarlo energicamente per 10 minuti.

Coprire con un canovaccio umido e far lievitare per 2 ore.

Trascorso il tempo incidere l’impasto ed infornarlo per 40 minuti a 200*.

Prometto che domani posto le foto della mia nuova cucina. Buona serata.

 

Un commento:

  1. Molto meglio del pane fatto dal fornaio 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: